Terza Guerra mondiale?

Terza Guerra mondiale? Magari prima delle elezioni di novembre.

Parla Dugin il filosofo russo vicino a Putin

Come abbiamo già detto più volte, l’aspetto principale di questa stagione politica non sono le elezioni, ma la guerra. Ma se le elezioni hanno importanza da qualche parte, allora questo è negli Stati Uniti dove, ancora una volta, sono strettamente collegati alla guerra. Due giorni fa, Sabato, 17 settembre, la probabilità di questa guerra è stata incredibilmente alto. Come sappiamo, l’aviazione americana, che nessuno ha mai invitato in Siria, hanno bombardato le posizioni dell’esercito siriano a Deir ez-Zor. Come risultato dei bombardamenti, 60 soldati siriani sono stati uccisi.

f16thankyouimage3Questo attacco è stato estremamente importante per i militanti dell’ISIS, per i quali gli Stati Uniti sono informalmente consulenti e fornitori di armamento, mentre presumibilmente dovrebbero combatterli. Questo ha oltrepassato la linea. Bombardare soldati siriani è una cosa, ma questo significa dichiarare guerra non solo contro la Siria, ma anche la Russia, che sta combattendo in Siria dalla parte di Assad. E questo significa che abbiamo raggiunto l’apice.

th-2Certo, la leadership degli Stati Uniti ha riferito subito che l’attacco aereo è stato un errore e che avevano avvertito i russi, ma i russi non hanno espresso alcuna emozione. Ma gli americani possono avere solo mentito, in quanto la tecnologia moderna consente agli oggetti per essere vistoa mezzo satellitare da un desktop. In teoria, i bombardieri americani non potevano semplicemente confondere un tale attacco. E ciò che è più importante: se ti avessero detto che si stavano preparando a bombardare te, e tu hai detto niente, allora vuol dire che sei d’accordo?

E ‘del tutto evidente che gli Stati Uniti stanno preparando per iniziare una guerra contro la Russia. incidenti di frontiera che derivano da operazioni di ricognizione. Ma come faranno a Mosca, Putin, e il Cremlino reagirànno? Il punto di non ritorno non è ancora stata superato, ma ha la reazione di Mosca la forza di non mostrare quanto molti russi sono pronti  il confronto frontale diretto con gli Stati Uniti e la NATO? Questo è stato il motivo per cui l’attacco aereo è stato lanciato contro postazioni dell’esercito siriano.

thLa leadership globalista degli  Uniti, ovviamente, non può governare il mondo intero e, per di più, la minaccia rappresentata da Trump mette il loro controllo sul America stessa in discussione. Ora, mentre il burattino Barack Obama è ancora in carica e il candidato globalista Hillary Clinton sta cadendo a pezzi di fronte a occhi degli elettori americani, è l’ultima occasione per iniziare una guerra. Ciò consentirebbe loro di rinviare le elezioni o forzare Trump, se dovesse vincere, per iniziare la sua presidenza in condizioni catastrofiche. Così, i neoconservatori ei globalisti degli Stati Uniti hanno bisogno di guerra. E in fretta, prima che sia troppo tardi. Se Trump entra nella Casa Bianca, quando ci sarà la pace, allora non ci sarà guerra del genere, almeno per il prossimo futuro. E questo significherebbe la fine dell’onnipotenza delle élite globaliste maniacali.

th-1Così, tutto a questo punto è molto, molto grave. ideologi della NATO e degli Stati Uniti i globalisti che cadono nell’abisso del bisogno di guerra in questo momento – prima delle elezioni americane. La guerra contro di noi. Non tanto per la vittoria, ma per il processo stesso. Questo è l’unico modo per loro di prolungare il loro dominio e deviare l’attenzione degli americani e del mondo intero dalla loro serie infinita di fallimenti e di crimini. Il gioco i globalisti ‘è stato rivelato. Abbastanza presto, avranno da dimettersi dal potere e comparire davanti alla corte. Solo la guerra può salvare la loro situazione.

Ma che dire di noi? Non abbiamo bisogno di guerra. Non adesso, ora, domani, mai. Mai nella storia abbiamo bisogno di guerra. Ma abbiamo sempre combattuto e, in effetti, abbiamo quasi mai perso. Il costo ha comportato perdite terribili e  sforzi colossali, ma abbiamo vinto. E sempre vinceremo. Se così non fosse, allora oggi non avremmo un paese così enorme libero dal controllo straniero.

Ma in questo caso, è necessario acquistare il maggior tempo possibile. Gli americani hanno essenzialmente attaccato le nostre posizioni, come i georgiani a Tskhinvali nel mese di agosto 2008. I russi sono sotto il fuoco nemico, e questo non può essere ignorato. La nostra reazione è estremamente cauta ed equilibrata. Abbiamo espresso ciò che pensiamo su questo atto di aggressione americana, ma in termini molto intenzionali.

La fatalità della situazione sta nel fatto che, se Washington decide di optare per la guerra ora, allora non possiamo evitarlo. Se insisteranno e ripetere più e più volte la situazione 17 settembre poi dovremo accettare la sfida e andare in guerra, o consapevolmente ammettere la sconfitta.

In questa situazione, l’esito della lotta per la pace, che è, come sempre, pienamente nel nostro interesse, non dipende da noi. Abbiamo davvero bisogno di pace, di guadagnare tempo fino all’8 novembre e poi tutto sarà molto più facile. Ma sarà il colosso collasso ci permettono questa volta?

 

Dio non voglia che questo accade. Ma chi poteva pregare, ha pregato alla vigilia della Prima e Seconda Guerra Mondiale. In ogni caso, il nostro obiettivo è sempre e solo la vittoria. La nostra vittoria.

Gli americani a bombardare i nostri ragazzi. Una terza guerra mondiale non è mai stato così vicina.

 

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...